Pagine & numeri

calcio business
Bruno Busacca, Maria Carmela Ostillio, Alessandro Antonucci, Marco Nazzari

L’industria del calcio in Italia: una partita da vincere

«Tutto quello che so della vita, l'ho imparato dal calcio». (Albert Camus) Per migliaia di tifosi, il calcio è la rappresentazione della vita. Sfidare un avversario più forte, imporsi, saper cadere e rialzarsi per essere pronti per la partita successiva. Ogni gol rappresenta un’emozione, una gioia indelebile che si imprime nella memoria, un lampo di assoluta bellezza che spezza la prevedibilità della vita quotidiana. Passione, tifo, comunità, colori, cori, spirito di squadra, lealtà, competizione, corsa, vittoria, sconfitta. Il tutto in 90 minuti. Il gioco del calcio, così come lo conosciamo ...

marketing 2020 high res
David Jarach

Il marketing indossato

La tecnologia dovrebbe migliorare la tua vita, non diventare la tua vita (Harvey B. Mackay) Fino a tempi recenti, la consegna e l’installazione del prodotto rappresentavano il terminale ultimo dell’azione di marketing d’impresa. La transazione e la cessione di questo al cliente produceva, in sostanza, l’uscita del bene dalle competenze del produttore e distributore, secondo il noto concetto del sell-out. L’attività dell’impresa si complementava quindi con la parte di supporto all’utilizzo, nei contesti B2B, e con quella relazionale, finalizzata a gestire l’operatività del prodotto ...

Brand academy
Brand Academy

Customer happiness: le voci di E&M

I risultati della survey tra i nostri lettori

Struttura del mini-questionario e redemption Sulla falsa riga dell’indagine netnografica discussa nell’articolo di E&M, che aveva coinvolto 60 persone nella compilazione di un diario giornaliero per una durata complessiva di 28 giorni, la survey di E&MPLUS era strutturata in tre step. Step 1. Selezionare da un elenco di quattordici settori le categorie di consumo preferite, per interesse e livello di coinvolgimento. Step 2. Indicare una marca tra le categorie scelte, valutandola su scala 1-7 da applicare a cinque stati emozionali positivi, con l’obiettivo di sondare la percezione di «felicità» ...

Big data m ok
Andreina Mandelli

Internet si trasforma

Per capire meglio le trasformazioni in corso nel mondo di chi fa marketing e business è utile soffermarsi sul contesto e sugli scenari di innovazione tecnologica nei quali queste trasformazioni si inseriscono e indagare il modo in cui i cambiamenti e il contesto si influenzano reciprocamente. Punto di partenza è prendere atto della diffusione globale, non immaginabile fino a pochi anni fa, di Internet. La rete è diventata mainstream, un vero e proprio standard per comunicare e accedere a strumenti di computing, contenuti e risorse, persino in parti del mondo dove scarseggiano altri servizi ...

Cina business

Come l'azienda impara il cinese: il caso Brembo

Entrare nel mercato cinese non è semplice: è necessario investire molto, avere pazienza e avere contezza delle specifiche dinamiche che caratterizzano il paese. Ne è dimostrazione il caso di Brembo, azienda italiana leader mondiale nella produzione di impianti frenanti a disco, con un fatturato annuo di circa 2,3 miliardi di euro di cui circa 200 milioni derivanti, nel 2016, dalle attività industriali e commerciali in Cina. Il percorso che ha portato a un simile risultato non è stato né breve né semplice (la presenza di Brembo in Cina è iniziata nel 1999); in particolare, dopo un avvio ...

Debt management
31/01/2017 Alberto Dell'Acqua

Conflitti di interesse tra manager e azionisti e Agency Theory

Secondo Michael Jensen, nelle aziende in cui esiste separazione tra azionisti e management, il ricorso al debito può rappresentare una modalità indiretta di controllo del management al fine di indurlo a destinare i f lussi di cassa discrezionali innanzitutto al servizio del debito. La presenza di costi di agenzia è quindi alla base della scelta fra debito e capitale proprio. I problemi di azzardo morale (moral hazard) possono influenzare in modo significativo le decisioni di finanziamento o di investimento mediante la manifestazione di conflitti di interesse tra i manager e gli azionisti e ...

Pierri
Paola Pierri

Si scrive business, si legge cultura

Fare carriera in banca tutto sommato è semplice. Io ci sono riuscita solo per questo, a fare carriera in Unicredito. Perché avevo una passione per la letteratura e la cultura e ho avuto la sorte di incontrare Pietro Modiano. Un intellettuale vero, prima che un banchiere, uno che sa di libri perché li legge e li ama. È un punto che ci ha sempre accomunato. I libri sono stati fondamentali nella mia vita professionale in banca, che avevo deciso di interrompere a 45 anni. Purtroppo, non ci sono riuscita e così ho chiuso a 50, avendo raggiunto il grado di Direttore Generale della banca di investimento ...

Strategia delle strategie HIGH
Martin Reeves, Knut Haanaes e Janmejaya Sinha

Pensate di avere una strategia vincente. Ma è proprio così?

Presentiamo qui ai nostri lettori un estratto del volume di Martin Reeves, Knut Haanaes e Janmejaya Sinha, La strategia delle strategie. Come scegliere e realizzare l'approccio vincente. Come scegliere e implementare il migliore approccio per la vostra strategia La strategia è uno strumento per raggiungere un fine: performance aziendali promettenti e sostenibili. Quando pensiamo alla strategia tendiamo a pensare alla pianificazione: studiare la situazione in cui ci si trova, fissare un obiettivo e tracciare un percorso dettagliato per arrivarci, un passo dopo l’altro. Per molto tempo la pianificazione ...

2A Giuseppe Schlitzer
18/10/2016 Giuseppe Schlitzer

Valori e organizzazione, fattori di «vantaggio competitivo»

Il mio libro preferito? Difficile dirlo, soprattutto se di libri si è appassionati. I libri sono un po’ come i quadri, o meglio i pittori: più ne conosci, meno facile è dire quali preferisci, quale sia quello che ti prende di più. La conoscenza in questi campi è inversamente proporzionale al giudizio. Se uno ha visto solo Picasso e Piero della Francesca, può scegliere facilmente tra l’uno e l’altro, ma come scegliere tra Caravaggio, Goya e Guercino? È li che comincia il bello e si aprono le sfumature e i distinguo. Al momento sto terminando la lettura di Un cappello pieno di ciliegie ...

ITAGER_MEDIUM (1)
Guido Corbetta, Fabio Quarato

Italia-Germania: le aziende familiari in campo

L’Osservatorio AUB sulle aziende familiari italiane ha effettuato un confronto tra le aziende italiane e le aziende tedesche di maggiori dimensioni con l’obiettivo di comprendere analogie e differenze del tessuto imprenditoriale italiano[1]. A tal fine, sono stati analizzati gli assetti proprietari delle prime 300 aziende (per fatturato) italiane e tedesche[2]; l’analisi delle strutture proprietarie evidenzia come la proprietà familiare sia la forma più diffusa in entrambi i paesi: se il 40,7 per cento delle prime 300 aziende italiane analizzate è controllato da una o due famiglie proprietarie, ...