Ricerca

Documenti trovati: 422
Articolo rivista (E&M - 2018/2) Quarato Fabio

I gruppi familiari al microscopio

Nelle aziende familiari di dimensioni medio-grandi, le holding rappresentano il luogo ideale dove far convergere gli interessi della famiglia proprietaria, separandoli dalle decisioni di business, ed esprimere un indirizzo unitario in relazione alle decisioni di investimento. Stando a un’indagine condotta su una popolazione di 2672 aziende familiari italiane con fatturato superiore ai 50 milioni ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Colli Andrea

Il valore al centro: il caso Edizione

Con un fatturato di quasi 12 miliardi di euro, Edizione Srl è la prima società del nostro Paese non quotata e a controllo privato e italiano. La holding, nel cui perimetro gravitano circa 90 imprese con oltre 64.000 dipendenti, ha una struttura piuttosto semplice, che si articola su due livelli: al di sotto della holding principale vi sono holding settoriali da cui dipendono le società operative ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Corbetta Guido

La holding fa bene alla crescita

In Italia, un numero consistente delle imprese familiari con ricavi superiori a 50 milioni di euro è partecipato dai soci persone fisiche tramite una o più società intermedie classificabili come holding. Per le aziende familiari, le holding possono rappresentare un utile strumento per gestire i processi di passaggio generazionale e le dinamiche familiari; ma possono anche facilitare il coinvolgimento ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Perretti Fabrizio

La crescita delle imprese: limiti e prospettive

L’eccessiva concentrazione rappresenta un problema, ma la proliferazione di start-up dagli orizzonti di breve periodo è ugualmente preoccupante

Articolo rivista (E&M - 2018/1) Depperu Donatella, Galavotti Ilaria

La diversificazione attraverso acquisizioni: mercato target e raggio d’azione

Attraverso l’analisi di 714 acquisizioni effettuate nel periodo 2007-13 da 498 acquirenti in 61 Paesi, questa ricerca esamina come la probabilità che un’impresa scelga di fare un’acquisizione per la diversificazione produttiva è influenzata dall’estraneità del mercato target in cui l’operazione viene effettuata. Lo studio evidenzia che le condizioni pre-acquisizione dell’acquirente ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Pirotti Guia Beatrice, Bruni Massimiliano, Vizzaccaro Matteo

Dal prodotto al servizio: competere e crescere nel food & beverage

La servitization è intesa come la capacità delle aziende di operare una trasformazione dalla produzione e vendita di prodotti fisici a un orientamento al servizio, in modo che si possa creare valore per il cliente e per l’impresa stessa. Le aziende che aderiscono a questo processo sviluppano servizi con l’intento di soddisfare i bisogni dei clienti e degli intermediari commerciali, differenziarsi ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Caselli Stefano

Da start-up a scale-up: è tempo di cambiare narrativa

Quando si parla di start-up, vi sono alcuni luoghi comuni da sfatare, come l’assenza di denaro, l’elevata mortalità dei progetti, e la limitata dimensione degli investimenti. Al contrario, oggi anche in Europa i fondamentali del mercato (in termini di deal flow e presenza di investitori) sono soddisfatti. Le questioni cruciali da affrontare sono invece il limitato numero di IPO, di unicorn e ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Negri Giulia, Colombo Silvia

ValueBioTech, anatomia di un successo. Intervista ad Antonello Forgione, Amministratore Unico ValueBioTech

MILANO (Minimal Invasive Light Automatic Natural Orifice) Robot™ è un robot chirurgico che consente ai medici di operare i pazienti senza lasciare cicatrici. A creare il robot è stata la start-up ValueBioTech, che nel 2016 aveva vinto il Premio Leonardo «Premio speciale start-up» consegnato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e che nel 2017 si è aggiudicata il Bocconi Start-Up ...

Articolo rivista (E&M - 2018/2) Corbetta Guido, Goretti Leo

Parola d’ordine: chiarezza di governance. Intervista a Paolo Ceretti, Direttore Generale De Agostini SpA

Diversificare con successo la propria attività da un unico settore maturo come quello dell’editoria a nuove industry quali media e communications, giochi e servizi, e infine finanza nel giro di poco più di quindici anni: è il caso del Gruppo De Agostini, impresa a controllo familiare, ormai attiva a livello globale. La strategia di diversificazione e di internazionalizzazione è stata avviata ...

Articolo rivista (E&M - 2017/5/6) Morosetti Paolo

Doing business in Iran

Con il raggiungimento dell’accordo di Vienna sul nucleare nel luglio 2015, l’Iran ha posto fine all’isolamento nel quale era stato costretto dalla comunità internazionale. In seguito all’accordo, molte imprese occidentali hanno intravisto nel Paese un’opportunità unica per avviare dei percorsi di internazionalizzazione. Una strategia efficace per una presenza economica in Iran non può ...