Pagine & numeri

G factor
Carlo Alberto Carnevale Maffè, Diego Ciulli, Giampaolo Colletti

Fare la differenza con il G-Factor

Google rappresenta un particolare tipo di piattaforma che per propria natura cresce solo se fa crescere un ecosistema di imprese e lavoratori. Ma quali sono le realtà italiane che riescono ad avere successo lavorando con Google? È questo il tema al centro del volume G-Factor, da cui qui presentiamo una storia esemplare. Come sottolinea Carlo Alberto Carnevale Maffè, Associate Professor of Practice presso SDA Bocconi e co-autore del volume, «G-Factor si sofferma su quella nuova generazione di lavoratori, imprenditori, professionisti, artigiani che stanno surfando tra le tecnologie digitali. ...

LeadingMillenials
Beatrice Bauer

Una leadership positiva per guidare i Millennials

Di seguito proponiamo ai lettori di Economia & Management l'introduzione di Beatrice Bauer al recente volume di Laura Baruffaldi Leading Millennials. «Dottoressa, è arrivato il momento di fare la rivoluzione in azienda e abbiamo bisogno del suo aiuto!» Così, all’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso, il direttore del personale di una grande assicurazione (a quei tempi) italiana si rivolse a me, allora una psicologa e psicoterapeuta clinica, ma ancora alle prime armi come consulente aziendale e formatore manageriale. In cosa consisteva la «rivoluzione culturale» della quale il mio ...

Di Lenna Cover
Andrea Di Lenna

Risorse o persone?

Di seguito proponiamo ai lettori di Economia & Management un breve estratto dal recente volume di Andrea Di Lenna, Risorsa a chi?, dedicato a come Valorizzare le persone per migliorare le performance aziendali. «Mi hanno appena assegnato quindici nuove risorse. Quindi devo cominciare a capire cosa fare e come farlo», mi disse una persona di un’importante azienda multinazionale che stavo seguendo in un percorso di coaching. «Scusa, che tipo di risorse ti hanno assegnato?», le chiesi. «Come che tipo di risorse?», rispose lei. «Ti hanno dato dei computer nuovi? Dei macchinari? Avrai degli ...

sabatino
Michele Sabatino

Il settore vitivinicolo: un profilo

Superfici e produzioni vitivinicole siciliane Il settore vitivinicolo siciliano, in coerenza con quanto è avvenuto in ambito nazionale, mostra una contrazione del 9,10 per cento tra il 2000 e il 2010 del proprio patrimonio ampelografico, inferiore rispetto al dato nazionale (-11,84 per cento) ma in linea con gli obiettivi comunitari di riduzione del potenziale produttivo. La Sicilia è inoltre la prima regione italiana in termini di superficie vitata, con una quota pari al 17,45 per cento di quella nazionale, seguita dalla Puglia (15,25 per cento) e dal Veneto (11,6). In termini di orientamento ...

fare impresa
Francesco A. Saviozzi

A che punto è l'ecosistema imprenditoriale italiano?

Non c’è alcun dubbio sul fatto che il nostro ecosistema imprenditoriale abbia compiuto molti passi avanti negli ultimi anni. È aumentato sostanzialmente il numero di nuove iniziative imprenditoriali, si sono moltiplicati gli attori di supporto ed è cresciuta notevolmente l’attenzione mediatica sul fenomeno. Dal punto di vista della politica economica le misure in tema di «startup innovative» sono segno di un’apertura e di una volontà di dialogo e di cambiamento da parte di tutti gli attori in causa (imprenditori, incubatori, sistema finanziario, governo ed enti territoriali). Vi sono ...

Rossella Cappetta Apprendimento non.stop
Rossella Cappetta

Non c'è apprendimento continuo senza impresa

La discussione sul tema dell’apprendimento continuo degli adulti è principalmente una discussione sulle risorse economiche per la formazione svolta da attori governativi, al livello di Paesi o di organismi politici più ampi. Anche dal punto di vista normativo, l’impresa è raramente citata fra gli i soggetti attivi chiamati a generare specifici risultati di apprendimento e questo anche quando i governi scelgono di attuare misure di obbligo alla formazione. Queste misure, infatti, pur avendo le imprese come destinatario, tendono a rimarcare solo l’obbligo di tipo economico dell’impresa. ...

grecchi cover
Stefano Caselli

Crescita e scala non sono antagoniste

Presentiamo di seguito in anteprima ai lettori di Economia & Management la Prefazione a firma di Stefano Caselli, Prorettore agli Affari Internazionali e professore di Economia degli Intermediari Finanziari presso l'Università Bocconi, al volume di Gabriele Grecchi, Capitali di ventura. Sull tema si veda anche l'articolo di Stefano Caselli, «Da start-up a scale-up: è tempo di cambiare narrativa», pubblicato sull'ultimo numero di Economia & Management. Se il finanziamento delle start-up è stato sempre letto, in ogni epoca, come elemento critico per sostenere con efficacia un fenomeno ritenuto ...

cover santoro
Barbara Santoro

Passato, futuro, presente

Dialogo con Roberto Poli

Proponiamo di seguito in anteprima ai lettori di Economia & Management un'intervista tratta dal volume di Barbara Santoro, Pensare sostenibile, a Roberto Poli, sulle prospettive dei future studies. Durante un intervento a una conferenza a cui era stato invitato come relatore, lei si è definito un «sociologo fallito». Perché ha usato questa espressione? Ero un sociologo di formazione e di training, ma ci ho messo trent’anni a capire perché non mi riusciva di essere un sociologo come gli altri. Non è che non abbia fatto niente nel frattempo ma ho continuato a domandarmi che cosa c’era ...

dismissioni commerciali
Luca Tamini, Luca Zanderighi

Quando il commercio al dettaglio è resiliente

Il concetto di resilienza – che descrive come i diversi sistemi rispondano a situazioni di shock e/o di stress – è utilizzato da molto tempo nel campo della fisica, dell’ingegneria e delle scienze ambientali. Solo di recente – con le due recessioni del 2008-2009 e del 2012-2013 - anche nell’ambito delle scienze sociali l’attenzione di economisti e di chi si occupa di tematiche legate alla spazialità si è rivolta verso una dimensione della crescita che inglobi la nozione di resilienza (Pike, Dawley e Tomaney 2010). Ne è così derivato un elevato numero di lavori empirici, che ha ...

Est modus in rebus
Davide Reina

Est modus in rebus

I proverbi sono il sale della vita, recita un vecchio adagio. Io credo che un proverbio sia come un buon vino. Il vino riassume in sé anni di lavoro e di esperienza, il proverbio riassume in sé il mestiere di vivere. I proverbi sono un concentrato di saggezza e buon senso che ha resistito alla più difficile delle prove: il passare del tempo. Sono pensieri utili per vivere e agire che, per questo, vengono tramandati di generazione in generazione. Ma sono anche riflessioni che partono dall’osservazione della realtà, non da teorie astruse e di difficile applicazione. A differenza degli aforismi, ...