E&M

2003/3

Paradigmi e progetti di e-government: l’impatto delle ICT sul settore pubblico


Una riflessione sugli impatti delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione sulla Pubblica Amministrazione riveste un duplice interesse. Da una parte, l’avvento delle ICT determina cambiamenti rilevanti nell’organizzazione e nei sistemi di funzionamento delle aziende composte pubbliche; dall’altra, il governo ricopre un ruolo fondamentale come attore e regolatore dell’economia digitale e rappresenta inevitabilmente un interlocutore del settore privato nella società dell’informazione. Questo contributo si propone, in particolare, di riassumere il dibattito sul ruolo della PA nell’economia digitale, di descrivere l‘evoluzione delle teorie sul rapporto tra PA e tecnologie dell’informazione e comunicazione, e di individuarne i principali impatti su uno dei più recenti e rilevanti paradigmi di riforma del settore pubblico: il New Public Management. Lo stadio finale di questa evoluzione di e-government identifica nel paradigma di governo innovativo un passaggio della PA verso un modello immerso nella società dell’informazione e organizzato per promuovere le innovazioni sia interne sia esterne al sistema pubblico. I due casi analizzati nell’ambito della ricerca SDA: “Araba Fenice- Dalla Rete Civica al Citizen Relationship Management: il caso del Comune di Modena” e “CRM di ACEA Spa” forniscono lo spunto per considerazioni generali sugli impatti delle nuove tecnologie sull’erogazione di servizi pubblici e sul rapporto con i cittadini.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.