E&M

2015/2

Private Equity e IPO performance in Italia


Analizziamo nel periodo 1999-2009 le Initial Public Offering (IPO) di aziende italiane partecipate da un investitore di Private Equity (PE), c.d. venture backed IPO. Lo studio evidenzia che la presenza di un operatore di PE di emanazione bancaria è mediamente associabile a un overpricing. Rileviamo invece un underpricing medio nel caso di un PE di natura non bancaria. L’effetto sul pricing di un PE di natura bancaria è particolarmente evidente se l’investitore mostra al mercato segnali di coinvolgimento nell’impresa partecipata.

PRIVATE EQUITY AND IPO PERFORMANCE IN ITALY#We analyze the Initial Public Offering (IPO) of Italian companies invested by a Private Equity (PE) investor, so-called venture backed IPOs over the 1999-2009 period. The study shows that the presence of a bank owned PE investor is on average associated with an overpricing. When a non-bank owned PE comes into the picture, an average underpricing is reported. The effect on the pricing of a bank owned PE is particularly evident if the investor shows to the market an active role into the venture backed company.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.