E&M

2015/1

La deregulation intacca il potere dei grandi? Gli effetti delle liberalizzazioni sulle strategie e i network tra imprese


L’articolo presenta i risultati di una ricerca empirica svolta nel settore dell’energia e finalizzata a comprendere se e come le posizioni di maggiore influenza e potere delle imprese si trasformano all’interno delle reti di alleanze a seguito di shock esogeni come le liberalizzazioni. Attraverso lo studio delle reti di partecipazione di minoranza e di joint venture che connettono i grandi operatori europei dell’energia e tutte le altre imprese operanti a monte e a valle della filiera energetica, si è potuto verificare che, mentre sul piano del potere di mercato la liberalizzazione ha generato una redistribuzione importante delle quote di mercato (con alcune differenze tra paesi), il potere di influenza e la centralità nelle reti di collaborazione restano saldamente in mano ai power giants .

DOES LIBERALIZATION CHANGE THE INDUSTRY POWER LANDSCAPE? AN INVESTIGATION ON THE IMPACT OF LIBERALIZATION ON INTER-FIRMS NETWORKS IN THE ENERGY INDUSTRY#The study presents an empirical research on European energy industry that investigates the effects of liberalization on the structures and firms’ positions in the network of strategic alliances. While market shares can be deeply shaped by a liberalization process, the up-stream and down-stream networks of strategic alliances (joint ventures and minority stakes) emerging after the liberalization does not show radical transformations. Power giants, even with a less market power, tend to preserve their influence on the industry by the virtue of their centrality into the alliances network.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.