Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 394

Gli effetti dei disastri naturali sono in aumento. Stando agli attuali tassi di crescita demografica e di sviluppo urbano, entro il 2050, 1,3 miliardi di persone e risorse per 158.000 miliardi di dollari saranno a rischio di alluvioni, inondazioni e straripamenti. Complice il riscaldamento globale che ne aumenterà la frequenza e l’intensità, a esserne più colpiti saranno ...
Dallo scorso luglio a oggi i migranti che sbarcano in Italia sono diminuiti del 75%. Malgrado il calo, molte sfide rimangono però le stesse. Come integrare gli oltre 130.000 rifugiati arrivati negli ultimi 5 anni e inserirli nel nostro difficile mercato del lavoro? E' vero che possono togliere lavoro agli italiani? Che fare poi degli altri migranti che non sono rifugiati? ...
Il contesto energetico mondiale è negli ultimi anni fortemente influenzato da trend economici e sociali che hanno impatti anche sul futuro sviluppo energetico e sociale dell’Africa. L’aumento del tasso di natalità e della speranza di vita stanno rapidamente facendo crescere la popolazione a livello globale e in maniera particolarmente accentuata in Africa: si prevede che ...

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Devillanova Carlo

L’integrazione (mancata) nel mercato del lavoro


Quando si parla di immigrazione e mercato del lavoro, bisogna tenere presente due temi, tra loro strettamente intrecciati: gli effetti dei flussi migratori sui nativi e il livello di integrazione dei migranti nel mercato del lavoro di destinazione. Per quel che riguarda il primo aspetto, l’evidenza suggerisce che l’immigrazione ha un modesto effetto positivo sui salari e sui livelli di ...

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Masciandaro Donato

Trump, la deregolamentazione finanziaria e l’Europa


Il rischio è che si possa ripetere quanto avvenuto negli anni Duemila prima della Grande Crisi

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Ielmini Filippo, Pasca Elvio

I consumi dei Nuovi Italiani


I Nuovi Italiani, intesi come l’insieme dei cittadini stranieri presenti in Italia e degli ex stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza, rappresentano un bacino di circa 7 milioni di consumatori nel nostro Paese. Si tratta di un mercato fortemente differenziato al proprio interno, a seconda non solo del Paese di origine, ma anche di sesso, età, anzianità di presenza in Italia. Ricerche ...

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Pasini Nicola, Merotta Veronica

Le sfide per il sistema sanitario


In Italia, il profilo epidemiologico degli immigrati è molto differenziato e in parte dipende dalla zona geografica nella quale vivono. In generale, gli immigrati non si contraddistinguono per condizioni di salute peggiori rispetto agli indigeni, ma presentano profili di rischio diversi dalla popolazione autoctona rispetto alle diverse patologie. A livello di sistema sanitario, le disuguaglianze ...

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Villa Matteo

La parola d’ordine è governare i flussi


In Italia la forza lavoro straniera è arrivata oggi ad annoverare 2,8 milioni di persone, pari a circa l’11 per cento del totale. La popolazione immigrata presenta sia tassi di occupazione sia tassi di disoccupazione superiori a quelli della popolazione nativa. L’accesso al mercato del lavoro dei migranti umanitari arrivati negli ultimi anni appare più critico, sia per ragioni ...

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Amighini Alessia

Il vero prezzo dei dazi USA-Cina


L’obiettivo di Trump potrebbe essere quello di spingere i cinesi a un accordo bilaterale, segnando la fine del multilateralismo

Articolo rivista - E&M - 2018/3

Ambrosini Maurizio

Il fenomeno virtuoso dell’imprenditorialità


Attualmente oltre 570.000 persone nate all’estero sono titolari di un’attività in Italia, pari al 9,4 per cento dell’universo dei titolari. Quasi un quarto delle imprese guidate da stranieri nel nostro Paese sono a conduzione femminile. L’imprenditoria degli immigrati anzitutto rimpiazza gli operatori nazionali che si ritirano, come avviene per esempio nei mercati ...