Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 28

Articolo rivista - E&M - 2003/2

Pedretti Enrico

Terziario Futuro 2003-2005


Presentiamo in questo numero i risultati della ricerca con il metodo Delphi sulle prospettive del terziario realizzata dal Centro Formazione del Terziario (CFMT) e dalla S3 Studium.#Come è tipico di questa metodologia di ricerca, i risultati non sono dirompenti e difficilmente forniscono segni marcati di deviazione rispetto a evoluzioni già visibili. Essi hanno tuttavia il merito di ...

Articolo rivista - E&M - 2006/4

Gehrke Bettina, Sportelli Margherita

Le risorse umane in Cina: guanxi o competenze?


La Cina è un crogiolo magmatico e incandescente di sperimentazioni ove convivono anime contraddittorie: apprezzamento delle competenze scientifiche e complesse dinamiche di relazione, competitività e educazione alla vita in gruppo, individualismo e senso di appartenenza, desiderio del nuovo e profondo attaccamento alle proprie radici. Capire qualcosa di questo precario, delicato equilibrio ...

Articolo rivista - E&M - 2003/2

Bonini Stefano, Previtero Alessandro

“And the winners are…” Economia, psicologia, scienze sperimentali e finanza


La finanza comportamentale cerca di spiegare il funzionamento dei mercati finanziari e le scelte più rilevanti nella finanza d’azienda alla luce di modelli mutuati dalla psicologia cognitiva.

Articolo rivista - E&M - 2006/5

Depperu Donatella, Cerrato Daniele

Modelli d’internazionalizzazione, competitività e performance delle imprese


Tra le molte prospettive secondo le quali il tema della competitività internazionale delle imprese può essere affrontato, in questo articolo si è scelto di privilegiare quella volta ad analizzare il rapporto tra grado di internazionalizzazione, performance e competitività internazionale, con l’obiettivo di rispondere alla domanda: “è necessario essere ...

Articolo rivista - E&M - 2006/6

Ruozi Roberto

Indebitarsi per crescere, ma con giudizio


Le famiglie italiane, nella loro veste di unità consumatrici, hanno modificato l’atteggiamento nei riguardi dell’indebitamento inteso qui nei suoi aspetti istituzionali, cioè nei confronti di banche e società finanziarie. Di questo si tratterà in queste note che non concernono quindi né le famiglie produttrici, come quelle dei piccoli e piccolissimi imprenditori, ...

Articolo rivista - E&M - 2011/05

Bruni Massimiliano, Tripodi Carmine

Expo e filiera alimentare:  perché non possiamo fallire


L’Expo è una straordinaria opportunità per dare linfa al rilancio economico del paese, sul piano sia dei contenuti, svolgendo un ruolo di indirizzo e di stimolo per strategie e aree di investimento della filiera alimentare, sia dei processi, in quanto occasione per dare vita a una sorta di “laboratorio” in cui sperimentare una nuova forma di collaborazione tra cittadini, ...

Articolo rivista - E&M - 2011/01

Guerini Carolina

Marketing internazionale e crisi economica


La crisi economica attuale potrebbe essere, per molte imprese nazionali, l’occasione per ridefinire il proprio modo di essere presenti all’estero. Specie per la piccola e media impresa, si pone l’esigenza del passaggio verso logiche di management più evolute e dell’acquisizione di “vecchie” e nuove competenze di marketing internazionale.

Articolo rivista - E&M - 2014/1

Gehrke Bettina, Sportelli Margherita

Un giro del mondo per le imprese


Dopo quattro anni, con questo articolo termina la rubrica “La finestra sul mondo”. I tanti articoli pubblica ti hanno cercato di aprire alle aziende una finestra sulle opportunità del fare business nei paesi BRIC, nel Medio Oriente, in Asia e in Africa. Le curatrici presen tano una loro sintesi dei temi più ricorrenti, emersi dall’osservazione di molti paesi – ...

Articolo rivista - E&M - 2008/1

Migliavacca Stefania, Pizzurno Emanuele

Le strategie competitive delle imprese petrolifere internazionali


Nell’ambito dei seminari organizzati per il 50° anno accademico della Scuola Mattei, il quarto appuntamento vede gli interventi dei professori Clô e Grant sul tema delle strategie adottate dalle compagnie petrolifere internazionali (indicate anche come major) in un quadro di grandi mutamenti del contesto competitivo.
L’obiettivo deve essere chiaro: adattare gli scali alle esigenze di funzionalità per passeggeri e vettori in modo da ridurne i costi di utilizzo e sviluppare il mercato, e non semplicemente perseguire un incremento miope degli spazi dedicati ad attività commerciali, come in molti recenti casi.