Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 10

Articolo rivista - E&M - 2010/1

Castellaneta Francesco

Dal business dream al business plan: il ruolo degli incubatori di primo miglio


Si può diventare imprenditori grazie al supporto di soggetti terzi, come gli incubatori di imprese? La domanda è da anni al centro di un acceso e irrisolto dibattito tra gli studiosi di imprenditorialità. Nonostante i contrastanti risultati delle ricerche sul tema, in tutti i paesi, sia sviluppati sia in via di sviluppo, si sono diffusi incubatori che hanno la finalità ...

Articolo rivista - E&M - 2014/1

Puricelli Marina

Una via italiana alle start-up: il caso Davide Groppi


Il percorso di Davide Groppi appare molto lontano da quello dei tanto celebrati exploit d’oltreoceano. Esplicitando le peculiarità del primo rispetto alle start-up americane, che vengono spesso presentate come modelli da imitare, si potrebbe tentare di indicare una via “italiana” al fare impresa, sicuramente meno mitologica ma forse più praticabile.

Articolo rivista - E&M - 2015/6

Giordano Filippo, Michelini Laura, Perrini Francesco, Baldassarre Giuliana

Gli incubatori sociali in Italia


Possono essere una risposta ai problemi di sostenibilità sociale e ambientale delle società moderne. Sono gli incubatori sociali, un fenomeno recente, soprattutto in Italia. Cosa li distingue dagli incubatori d’impresa tradizionali, come operano e cosa offrono.

Articolo rivista - E&M - 2016/2

Colombo Silvia, Caselli Stefano

A ciascuno il suo


Che cosa serve per avere successo nello start-up? Quali modelli di leadership vanno privilegiati? Quali fattori di contesto restano ancora da promuovere a livello di sistema-paese per far si che il fenomeno start-up decolli? Abbiamo posto questi interrogativi a investitori e imprenditori nell’ambito del Bocconi Start-Up Day. Sono due le variabili critiche, i «geni» che più ...

Articolo rivista - E&M - 2016/2

Negri Giulia

Se dall’errore nasce l’innovazione: il caso WISE


WISE, vincitrice del Bocconi Award in occasione del primo Bocconi Start-Up Day, è una start-up fondata nel 2011 da un team di fisici e un business angel. La start-up è proprietaria di una tecnologia, ad oggi unica in termini di qualità e innovatività, in grado di produrre elettrodi per la cura del Parkinson e del dolore cronico. Dopo un inizio in salita, che ha messo a ...

Articolo rivista - E&M - 2016/2

Colombo Silvia

Come nasce (e cresce) un marketplace


L’Università Bocconi ha deciso di lanciare un Marketplace per consentire ad aspiranti start-upper di incontrare investitori in capitale di rischio. Grazie a un percorso preparatorio specifico, gli imprenditori selezionati hanno avuto modo di arrivare all’appuntamento con le carte in regola, ossia con un progetto imprenditoriale solido e un team motivato e capace di presentare la ...

Articolo rivista - E&M - 2017/2

Caselli Stefano

Le start-up alla prova del consolidamento


Per il mondo delle start-up, la questione della carenza di risorse finanziarie è oggi secondaria, grazie ai bassi tassi nei mercati finanziari, al crescente numero di bus­iness angel e al diffondersi di iniziative di public-private partnership e di premi e competizioni. Gli investimenti nel settore restano comunque più rischiosi rispetto ad altre tipologie di equity investment: solo ...

Articolo rivista - E&M - 2017/2

Negri Giulia

I raggi X a guardia di sicurezza e qualità


Xnext, azienda vincitrice del Bocconi Start-Up Day Award 2016, si avvale di una tecnologia innovativa basata sui raggi X per effettuare ispezioni sui singoli prodotti volte a massimizzarne la qualità e la sicurezza, con un focus sui settori alimentare, security e della circular economy. La raccolta di capitali si è caratterizzata anche per l’uso di strumenti innovativi come l’equity ...

Articolo rivista - E&M - 2018/2

Caselli Stefano

Da start-up a scale-up: è tempo di cambiare narrativa


Quando si parla di start-up, vi sono alcuni luoghi comuni da sfatare, come l’assenza di denaro, l’elevata mortalità dei progetti, e la limitata dimensione degli investimenti. Al contrario, oggi anche in Europa i fondamentali del mercato (in termini di deal flow e presenza di investitori) sono soddisfatti. Le questioni cruciali da affrontare sono invece il limitato numero di IPO, ...
MILANO (Minimal Invasive Light Automatic Natural Orifice) Robot™ è un robot chirurgico che consente ai medici di operare i pazienti senza lasciare cicatrici. A creare il robot è stata la start-up ValueBioTech, che nel 2016 aveva vinto il Premio Leonardo «Premio speciale start-up» consegnato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e che nel 2017 si è ...