News

18/05/2018

Un report sul futuro


Gli effetti dei disastri naturali sono in aumento. Stando agli attuali tassi di crescita demografica e di sviluppo urbano, entro il 2050, 1,3 miliardi di persone e risorse per 158.000 miliardi di dollari saranno a rischio di alluvioni, inondazioni e straripamenti. Complice il riscaldamento globale che ne aumenterà la frequenza e l’intensità, a esserne più colpiti saranno i Paesi in via di sviluppo. A renderlo noto è il report della World Bank Aftershocks: Remodeling the Past for a Resilient Future.

Lo studio analizza l’impatto delle catastrofi naturali anche sulle infrastrutture e le tecnologie più recenti e cerca di fornire ai governi strumenti tecnici e modelli per affrontare le sfide climatiche del futuro. L’analisi si concentra sugli eventi catastrofici del passato. Uno studio accurato dei terremoti che hanno colpito Città del Messico nel 1985 e nel 2017, per esempio, mostra l’importanza di interventi strutturati e integrati, dal monitoraggio costante a interventi mirati nell’edilizia.

 

disastro naturale