News

29/06/2017

Una crescita ancora poco verde


A livello globale, si registra un uso sempre più efficiente delle risorse naturali, con un aumento dell’output economico per unità di carbone emessa e per unità di materia prima consumata; ma il progresso è troppo lento e la gran parte dei paesi non è ancora riuscita a scindere completamente la crescita economica dall’uso di combustili fossili e dalla produzione di emissioni inquinanti. È il quadro di luci e ombre che dipinge il recente report dell’OECD Green Growth Indicators 2017.

Oggi per produrre 1000 dollari di PIL un paese OECD emette in media 256 kg di CO2: un dato in netta diminuzione rispetto ai 338 kg dell’anno 2000. Tuttavia, a livello globale le emissioni di CO2 sono aumentate del 58 per cento dal 1990 a oggi, e i livelli di inquinamento atmosferico rimangono pericolosamente elevati (meno di un terzo dei paesi OECD rispetta gli standard della World Health Organization per quel che riguarda le polveri sottili).

In questo contesto, l’Italia rappresenta un’eccezione in positivo: dal 2000 a oggi, infatti, il nostro paese si è distinto per livelli di efficienza nell’uso di CO2 crescenti e costantemente superiori alla media dei paesi OECD.

green